QUARESIMA 2004 – Anno C



PROVA ( Gesù nel deserto è messo alla prova )

PREGHIERA (Gesù ha pregato sul monte Tabor );

PAZIENZA ( la pazienza verso il fico che non portava frutti ),

MISERICORDIA ( il padre dei due figli, pieno di misericordia )

PERDONO (l’adultera)


Prima domenica ( 29 febbraio) : PROVA


Introduzione alla Messa:

Il periodo della Quaresima è un cammino di conversione per poter aprire il nostro cuore a Dio e al prossimo.

Accogliamo l’invito della Chiesa a metterci in cammino per arrivare a celebrare i Giorni Santi della Pasqua di Gesù completamente rinnovati dal suo amore.

Ogni settimana troveremo ai piedi dell’altare due cubi : uno con la parola chiave su cui meditare e impegnarsi durante la settimana, l’altro con la raffigurazione del Vangelo della domenica.

A fine Quaresima i cubi formeranno un arco attraverso il quale entreremo nella Settimana Santa .

Durante l’Offertorio i fanciulli del Catechismo distribuiranno delle orme perché in tutti noi rimanga vivo il desiderio di essere in cammino con Gesù. Sulle orme è riportato un pezzo di una storia che domenica dopo domenica verrà completata.


Introduzione al Vangelo:

Il brano del Vangelo di questa prima domenica di Quaresima ci indica che per raggiungere il regno dei cieli dobbiamo metterci alla PROVA. Come Gesù che ha vinto le tentazioni del diavolo confidando in Dio Padre anche noi dobbiamo cambiare confidando non nelle cose materiali ma nella legge che Dio stesso ci ha dato: “ Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai ,lui solo adorerai”.


Preghiera dei fedeli:

  1. Signore Gesù, tu nel deserto ti sei messo alla Prova e hai vinto il tentatore ricorrendo alla Parola di Dio, fa che anche noi nei momenti di prova e difficoltà possiamo trovare risposta nella tua Parola . PREGHIAMO

  2. Gesù , in questa Quaresima, vogliamo avere il tuo nome e il tuo esempio nel cuore e sulle labbra. Avremo così la forza di vincere ogni tentazione ogni prova e cambiare vita. PREGHIAMO

  3. Signore Gesù aiutaci a dare il primo posto a Dio e non alle cose e ai nostri comodi per diventare meno egoisti e più generosi. PREGHIAMO

  4. Signore Gesù vogliamo pregare per l’ Africa. Perché i bambini africani abbiano cibo , medicine e scuola; perché agli adulti non manchi il lavoro e la speranza; perché finisca il commercio delle armi e l’arruolamento dei bambini. PREGHIAMO

Offertorio:

Le offerte portate all’altare sono : il calice,il vino e l’acqua per celebrare l’Eucarestia e alcuni sassi e la Bibbia per sottolineare che “non di solo pane vive l’uomo , ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”. Le Orme che verranno distribuite a ciascuno di noi vogliono essere segno del nostro cammino verso la Santa Pasqua.


Seconda domenica ( 7 marzo) : PREGHIERA


Introduzione alla Messa:

Entrando in chiesa e osservando le persone che pregano ci sarà già capitato di notare un atteggiamento diverso dal solito. Il loro volto è disteso , sereno, concentrato.

E’ bello contemplare il volto di uno che prega: induce al rispetto e al silenzio.

Dobbiamo riscoprire in questa Quaresima la bellezza della PREGHIERA, per questo in uno dei due cubi ai piedi dell’altare è riportata la parola preghiera e nell’altro Gesù che prega sul monte Tabor.


Introduzione al Vangelo:

Nella pagina di Vangelo di questa domenica l’evangelista Luca descrive Gesù in preghiera. Una preghiera talmente intensa che egli si trasfigura, cioè , cambia volto, davanti ai suoi discepoli.

Ascoltiamo attentamente ciò che ci dice Luca.


Preghiera dei fedeli:

  1. Nel Vangelo che abbiamo sentito è detto che,mentre Gesù pregava, la sua veste divenne candida e sfolgorante. Anche noi nel giorno del nostro Battesimo abbiamo ricevuto una veste bianca, perché in questa settimana ci impegniamo a ripensare alle promesse battesimali e a viverle. PREGHIAMO.


  1. Signore Gesù , dalla nube, Dio Padre ci ha detto di ascoltare la tua parola di Verità e di amore, perché in questa settimana riusciamo a trovare dei momenti per pregare e a dialogare con te . PREGHIAMO.


  1. Aiutaci , Gesù, ad ascoltarti con fede e a impegnarci nella vita di tutti i giorni con piccoli gesti di gentilezza verso chi ci è vicino per manifestare a tutti il tuo amore. PREGHIAMO.


4. Signore Gesù, vogliamo pregare per l’Asia. Perché tutti i bambini rimasti orfani a causa dei tanti terremoti abbiano una famiglia. Perché i profughi di tutte le guerre trovino accoglienza. Perché i bambini siano liberati dalla schiavitù e dallo sfruttamento. PREGHIAMO.


Offertorio:

Questa domenica oltre al pane e al vino viene portata all’altare una veste bianca in ricordo del nostro Battesimo.

Le orme con il secondo pezzo della storia verranno distribuite durante l’offertorio.


Terza domenica ( 14 marzo) : PAZIENZA


Introduzione alla Messa:

Oggi è la terza domenica di Quaresima. La Parola scritta sul cubo ai piedi dell’altare è PAZIENZA e il brano al quale si riferisce è la parabola del fico che Gesù racconta ai suoi discepoli per insegnare loro i sentimenti e gli atteggiamenti per entrare nel suo Regno. Uno di questi è proprio la pazienza, la disponibilità a dare il nostro tempo agli altri, perché possano portare frutto.


Introduzione al Vangelo:

E’ bello fare una gita in campagna e vedere le piante cariche di frutti! Abbiamo mai pensato di che cosa ha bisogno una pianta per fare frutti belli e buoni? Prima di tutto l’acqua ,il sole, la terra fertile, il concime, la cura dell’uomo. E quando l’albero si secca e non porta più frutti, cosa si fa? Di solito lo si taglia e se ne pianta un altro al suo posto. Oppure lo si pota e si aspetta l’anno seguente per vedere se porterà frutti.

Ascoltiamo nel Vangelo la storia di un albero che non portava frutti.


Preghiera dei fedeli :

1. Signore Gesù, la nostra vita è come il fico della parabola:qualche volta anche noi portiamo dei buoni frutti, mentre altre volte non ne portiamo affatto. Ma tu sei paziente con noi, ci lasci ancora una possibilità di portare frutti, perché sappiamo tener conto di questo , PREGHIAMO.


2. Signore Gesù suscita in noi la volontà di lasciarci prendere e avvolgere dall’amore del Padre, per gustare la gioia della comunione con Lui. PREGHIAMO.


3. Signore Gesù aiutaci ad abbandonare il peccato e a cambiare vita, solo così saremo capaci di non ripiegarci su noi stessi e di aprirci agli altri con un amore capace di sacrificio. PREGHIAMO.


4.Signore Gesù vogliamo pregare per l’America. Perché il paese delle grandi contraddizioni cammini nella fraternità. Perché i diritti che si proclamano siano davvero rispettati. Perché i bambini non siano costretti dalla povertà a scegliere la strada. PREGHIAMO


Offertorio :

Nella processione offertoriale oggi oltre al calice e alle ampolline portiamo all’altare una piantina. Con questa vogliamo sottolineare che la nostra vita di fede è come una pianta che ha bisogno di pazienza e di cura per crescere e portare frutti.

Poi, come di consuetudine, i fanciulli passeranno a distribuire le orme sulle quali è scritto il terzo pezzo della storia per questa Quaresima.


Quarta domenica ( 21 marzo ) : MISERICORDIA


Introduzione alla Messa :

La parola chiave scritta sul cubo ai piedi dell’altare è MISERICORDIA, che è poi l’atteggiamento che il Padre ha nei confronti del figlio che torna a casa. Il cubo vicino riporta la rappresentazione grafica di questo incontro e Gesù nel Vangelo di oggi ci vuol far capire quanto sia grande il suo amore e la sua gioia per coloro che tornano a lui.


Introduzione al Vangelo :

Il brano del Vangelo di Luca che ascolteremo è molto famoso . E’ la parabola del padre misericordioso conosciuta di più come parabola del figliol prodigo. Gesù l’ha raccontata a coloro che lo biasimavano perché mangiava con i peccatori. Ma Dio ama tutti i suoi figli. Aspetta con pazienza quelli che si sono allontanati . Fa festa per dirci quanto ci ama e ci perdona. Ci comunica la sua vita.


Preghiera dei fedeli :


  1. Grazie, Signore Gesù, perché nella parabola del figlio che ritorna a casa pentito ci hai rivelato l’amore infinito del Padre, perché capiamo che sei sempre pronto ad accoglierci PREGHIAMO.

  2. Gesù, siamo felici perché il Padre ci ama e ci accoglie tra le sue braccia. Aiutaci ,Gesù, ad andare con fede incontro al Padre nella celebrazione del sacramento del Perdono e della Gioia. PREGHIAMO.

  3. Signore Gesù, perché riusciamo anche noi a perdonare come ha fatto il padre con il figlio. Perché anche noi riusciamo a chiedere perdono a chi abbiamo offeso. Perché anche noi riusciamo ad essere contenti e gioire della tua misericordia. PREGHIAMO.

  4. Signore Gesù vogliamo pregare per l’Oceania. Perché il paese delle isole galleggianti trovi una identità cristiana . Perché nonostante la diversità di lingue e costumi , i popoli trovino segni di unità. PREGHIAMO


Offertorio :

Il pane e il vino che portiamo all’altare sono accompagnati anche da un cesto di viveri come segno di festa ed abbondanza nel banchetto al quale siamo invitati se sappiamo “ritornare a casa” per accogliere il perdono del Padre.

I fanciulli passeranno a distribuire le orme che vogliono essere segno tangibile del nostro seguire Cristo.


Quinta domenica ( 28 marzo ) : PERDONO


Introduzione alla Messa:

Con questa domenica completiamo le parole “chiave” del nostro cammino quaresimale che ogni settimana sono state scritte nei cubi.

Ricordiamo queste parole:

la prima: PROVA ( Gesù nel deserto è messo alla prova ); la seconda : PREGHIERA (Gesù ha pregato sul monte Tabor ); la terza : PAZIENZA ( la pazienza verso il fico che non portava frutti ), la quarta : MISERICORDIA ( il padre dei due figli, pieno di misericordia ) ed ecco l’ultima la quinta : PERDONO. Nell’altro cubo è riportata la scena dell’adultera che leggeremo nel Vangelo di oggi.


Introduzione al Vangelo:

Ascoltiamo questa parola come un lieto messaggio. “ Chi di voi è senza peccato , scagli per primo la pietra contro di lei” è un richiamo ad interrogare la propria coscienza .Nessuno infatti può dire di non aver mai peccato. Quindi nessuno si sente di scagliare la pietra per uccidere la donna.

Soltanto Gesù potrebbe scagliare la pietra , ma non lo fa e neppure si allontana. Resta davanti alla donna e le dice “Io non ti condanno”. Gesù dimostra come reagisce Dio davanti al peccato degli uomini.


Preghiera dei fedeli :


  1. Signore Gesù tu sei venuto non a condannare, ma a perdonare e a dare la tua vita per la nostra salvezza, perché nel faticoso cammino della vita non ci sentiamo mai soli. PREGHIAMO.

  2. Grazie, Signore Gesù, perché passo passo ci accompagni , ci incoraggi e sostieni con la forza del tuo amore. Perdonaci , Gesù, perché tante volte ci siamo dimenticati di Te. PREGHIAMO.

  3. Restaci vicino Gesù in tutti i momenti della nostra giornata e fa che sentiamo viva la tua presenza fra i nostri amici, la nostra famiglia, le persone che ci sono accanto in questa Messa. PREGHIAMO.

  4. Signore Gesù vogliamo pregarti per l’Europa. Per tutti i ragazzi che aiutano i bambini del mondo , per i tanti missionari europei sparsi per il mondo, fa che non si spenga la fede della gente dell’Europa. PREGHIAMO.


Offertorio :

Il calice e le ampolline sono accompagnate da una stola viola che vuole significare il Sacramento della Confessione e l’incontro con un sacerdote.

La distribuzione delle orme con l’ultimo pezzo di storia sarà ora completata dai ragazzi del Catechismo.


Ho sognato

Che camminavo in riva al mare

Con il signore

E rivedevo sullo schermo del cielo

Tutti i giorni della mia vita passata


E per ogni giorno trascorso

Apparivano sulla sabbia due orme

Le mie e quelle del signore


Ma in alcuni tratti

Ho visto una sola orma

Proprio nei giorni piu’ difficili della mia vita.


Allora ho detto:

signore io ho scelto di vivere con te

E tu mi avevi promesso

Che saresti stato sempre con me

Perche’ mi hai lasciato solo

Proprio nei momenti piu’ difficili?


E lui mi ha risposto:

figlio tu lo sai che ti amo

E non ti ho abbandonato mai:

I giorni nei quali c’e’ soltanto un’orma sulla sabbia

Sono proprio quelli

In cui ti ho portato in braccio.

Anonimo